Puoi aprire questo annuncio in una nuova pagina e continuare normalmente la navigazione su statistiche-lotto.it!

×
Review of:

Reviewed by:
Rating:
5
On ">
Last modified:">

Summary:

Maradona cittadino onorario di Napoli, estratto l'ambo 10-87

Nei giorni scorsi Diego Armando Maradona ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Napoli. Anche il gioco del Lotto ha celebrato uno dei più grandi campioni del Calcio di tutti i tempi.

Nelle estrazioni del Lotto di giovedì 6 luglio 2017 è stato estratto l’ambo 10-87. Ovviamente sulla Ruota di Napoli! L’ambo rappresenta i due numeri che meglio sintetizzano l’esperienza del fuoriclasse argentino al Napoli: Maradona era il numero 10 e nel 1987 il Napoli vinse lo storico Scudetto.

Diego Armando Maradona e l’avventura al Napoli

Diego Armando Maradona è considerato uno dei più grandi calciatori ti tutti i tempi.
Il Pibe de Oro fu acquistato dal Napoli nel 1984. Nel 1986 fece parte della Nazionale Argentina Campione del Mondo. Nel 1987 Maradona guidò il Napoli nella conquista del suo primo Scudetto. Impresa ripetuta tre anni più tardi. Le magie del calciatore sono nella memoria di tutti gli argentini, napoletani e di tutti gli appassionati del gioco del calcio.
Nel 1991, quando il Pibe de Oro lasciò il Napoli, la maglia numero 10 del Napoli fu ritirata.

Nella stagione di Serie A 2015-16 il Napoli è stata una delle favorite per la vittoria dello Scudetto. Ai pertenopei mancò la grinta di Maradona.

(Fonti e Approfondimenti: Facebook – Pagina ufficiale statistiche-lotto.it)

Summary
Article Name
Estratto l'ambo di Diego Armando Maradona sulla ruota di Napoli
Description
Diego Armando Maradona: estratto l'ambo 10-87 nei giorni del conferimento della cittadinanza onoraria di Napoli al campione argentino.
Author
"/>"/>

Comments

comments

This entry was posted on at and is filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

 
 

Switch to our mobile site