Ad Block!

La pubblicità presente su questo sito ci permette di offrirti i suoi contenuti GRATUITAMENTE.


PER FAVORE disabilita AdBlock per questo sito, GRAZIE! :)

Ok

Concessione del Superenalotto riconfermata a Sisal

Condividi questa notizia:
Review of:

Reviewed by:
Rating:
5
On 25 Luglio 2019
Last modified:25 Luglio 2019

Summary:

Sisal si ri-aggiudica l'asta per la concessione del Superenalotto per i prossimi nove anni.

Sisal si è (ri)aggiudicata l’asta per la concessione del Superenalotto per i prossimi nove anni.
Alla fine, dunque, Sisal ha prevalso sulla concorrenza, con una super offerta da 222 milioni di euro.
Per l’asta della concessione del Superenalotto, Lottomatica aveva offerto 130 milioni, mentre Sazka “solo” 100, valore base dell’asta. Quanto all’aggio, Sisal ha fatto un’offerta quasi imbattibile: 0,5%, mentre Lottomatica si è spinta fino all’1,5% e Sazka si è fermata al 4,5%. Va tenuto presente che la concessione scorsa prevedeva un aggio al 3,73%. Quindi sembra che Sisal, per non perdere la concessione, ha ridotto al massimo i margini di guadagno.
Attualmente il jackpot del Superenalotto ha raggiunto l’astronomica cifra di quasi 200 milioni di euro.

Sisal ha vinto la concessione del Superenalotto, battendo Lottomatica e Sazka

Per il rinnovo della concessione del Superenalotto, Sisal ha battuto la concorrenza di Lottomatica e Sazka.
Nelle scorse settimane, tuttavia, sembrava che Sazka ce l’avesse quasi fatta. Mentre il Movimento 5 Stelle aveva presentato un’interrogazione parlamentare per valutare la possibilità di monopolio dei giochi nel caso in cui la concessione fosse stata vinta da Lottomatica o Sazka.

(Fonti e approfondimenti: Facebook – Pagina ufficiale statistiche-lotto.it)

Comments

comments

This entry was posted on giovedì, Luglio 25th, 2019 at 09:40 and is filed under Link Utili, News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

 
 

Switch to our mobile site