Due vincite sospette al Gratta e Vinci realizzate a Verona nel giro di 15 giorni dalla stessa persona.

Non si è trattato di truffa, ma di una incredibile e fortunata coincidenza.
E’ stato definitivamente “scagionato” Ricardo T., il 40enne di origini brasiliane che ha realizzato due vincite milionaria al Gratta e Vinci nel giro di venti giorni.
L’inchiesta aperta dalla magistratura è stata definitivamente archiviata, dopo che non è emerso alcun elemento che potesse far pensare che l’uomo conoscesse in anticipo i punti vendita in cui acquistare un Gratta e Vinci vincente. L’uomo aveva vinto 1 milione di euro il 4 febbraio 2021, con un biglietto acquistato nel mantovano. Dopo meno di tre settimane il 40enne, che lavora come piastrellista, aveva bissato con una vincita da 2 milioni di euro, grazie ad un biglietto acquistato a Garda (VR). Due vincite milionarie realizzate dalla stessa persona a distanza di pochi giorni che avevano sollevato qualche dubbio.
Ma è stato definitivamente appurato che le due vincite sono il frutto di un puro caso.
Ve lo dicevo che non avevo barato e che tutti quei soldi li avevo vinti regolarmente – ha commentato soddisfatto il fortunato neomilionario – . Sbancare due volte al “Gratta e Vinci” in così poco tempo sembra impossibile, lo so, non ci credevo neppure io”.

Il secondo biglietto acquistato a Garda (VR), durante un viaggio per motivi di lavoro

Caduto anche l’ultimo sospetto sul perché i due biglietti siano stati acquistati in due provincie diverse. L’uomo è spesso in giro in diverse città per motivi di lavoro.
Il secondo biglietto fortunato è stato acquistato da Ricardo presso una ricevitoria di Garda (Verona), “in società” con un amico.

(Fonti e approfondimenti: Facebook – Pagina ufficiale statistiche-lotto.it)

This entry was posted on sabato, Maggio 8th, 2021 at 07:45 and is filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.