Disattiva Ad Block!

La pubblicità presente su questo sito ci permette di offrirti i suoi contenuti GRATUITAMENTE.



PER FAVORE disabilita AdBlock per questo sito,
GRAZIE! :)


OK
Review of:

Reviewed by:
Rating:
5
On 27 Gennaio 2020
Last modified:27 Gennaio 2020

Summary:

Giorni della Merla: due cinquine per il gioco del Lotto secondo la Smorfia.

Con Giorni della Merla si indicano gli ultimi tre giorni del mese di gennaio. I giorni 29, 30 e 31 gennaio sono tradizionalmente indicati (o dovrebbero essere) come i giorni più freddi dell’anno.
Per gli amanti del Lotto e della numerologia, ecco due cinquine ricavate smorfiando i simboli dei Giorni della Merla.
Prima cinquina: (29-30-31-68-81).
– 29, 30, 31: le date dei giorni di gennaio in cui si celebra “la Merla”;
– 68: “la merla”;
– 81: ” i giorni”.
Seconda cinquina: (30-38-68-71-81).
– 30: “la leggenda”, oltre che data centrale della “terna” della Merla;
– 38: “il freddo / la fuliggine”;
– 68: “la merla”;
– 71: “il gelo”;
– 81: “i giorni”.
Previsioni alternative potrebbero basarsi sulle tabelle dei numeri più frequenti per data dal 1939 ad oggi del 29 gennaio, 30 gennaio e 31 gennaio.
Come ruote si può scegliere: Ruota di Firenze (freddo, fuliggine), Ruota di Milano (la Merla) e Ruota Nazionale, essendo il freddo un problema nazionale ;). Inoltre, non si sbaglia mai se si sceglie anche la Ruota del mese del Simbolotto, che per gennaio è la Ruota di Bari.

Per ché si dice Giorni della Merla?

Un’antica leggenda narra che una famiglia di merli (uccelli in origine di colore bianco) durante gli ultimi tre giorni di gennaio cercasse riparo dal grande freddo. Mentre papà merlo si allontanò in cerca di cibo, mamma Merla cercò riparo con i figli in un comignolo. Papà merlo stette lontano tre giorni e nel frattempo era già arrivato febbraio. Il “capofamiglia” trovò la Merla e i suoi piccoli di colore nero. Da allora in poi i merli nacquero sempre di colore nero.
Un’altra leggenda, più “biricchina”, narra di come Gennaio in origine fosse di 28 giorni. Gennaio, mese nevoso, si divertiva a scherzare con la Merla, facendo nevicare ogni volta che lei usciva in cerca di cibo. Un anno la Merla fece provviste in anticipo per tutto gennaio, e non uscì fino al 28esimo giorno, quando gennaio avrebbe dovuto finire. Ma quell’anno Gennaio chiese in prestito tre giorni a Febbraio per poter fare dispetti alla Merla anche quell’anno. In questi tre giorni Gennaio scatenò bufere di neve e freddo, tanto che la Merla (in origine di cole bianco, anche secondo questa leggenda) dovette trovare riparo in un comignolo. Quando la Merla uscì dal comignolo era di colore nero carbone.

(Fonti e approfondimenti: Facebook – Pagina ufficiale statistiche-lotto.it)

Comments

comments

This entry was posted on lunedì, 27 Gennaio, 2020 at 10:31 and is filed under Link Utili. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.