Review of:

Reviewed by:
Rating:
5
On 16 ottobre 2017
Last modified:16 ottobre 2017

Summary:

Gioco del Lotto, cartomanzia e smorfia Secondo un recente rapporto di Adiconsum almeno 10 milioni di italiani hanno ammesso di essersi rivolti almeno una volta nell’ultimo anno ad un cartomante.
Italiani, dunque, popolo di appassionati di cartomanzia! Una volta c’erano le celebri linee 144 (o 899), chat a pagamento, linee erotiche, etc… . Negli ultimi tempi stanno tornando di moda le chiamate da cellulare o linea fissa ai cartomanti. A proposito di Chat, entra nella nostra chat su Lotto e Superenalotto per chiedere e dare consigli (GRATIS e senza registrazione)!
Per gli amanti dell’Oroscopo, poi, ecco la tabella dei numeri fortunati da giocare al Lotto in base al proprio segno zodiacale.

Personaggi come il “Mago Otelma” o “mago di Arcella” sono ormai entrati nell’immaginario collettivo.

Chi si rivolge alla cartomanzia in Italia?

Secondo i dati forniti da Adiconsum, ci si rivolge alla cartomanzia principalmente per questioni relative a lavoro, amore, futuro, etc… e spesso “si crede in quello che si spera“. Qualcuno si rivolge a maghi e cartomanti giusto per vedere se veramente azzeccano i numeri al Lotto. Il nostro consiglio è comunque quello di diffidare sempre da chi vi dirà con sicurezza quale sarà il vostro destino e soprattutto mai giocare con la salute. Meno si spende in cartomanzia e meglio è :D

Ci si rivolge alla cartomanzia, inoltre, anche per interpretare i sogni e tentare la fortuna al gioco del Lotto. Il nostro consiglio è quello di diffidare da chi vende numeri fortunati al Lotto. Per il gioco del Lotto è meglio affidarsi ad un generatore di numeri casuali.
In termini percentuali, il “fenomeno” è più diffuso al Sud. Prima fra tutte c’è la Campania, con Napoli (“capitale” della Smorfia).

(Fonti e Approfondimenti: Facebook – Pagina ufficiale statistiche-lotto.it)

Comments

comments

This entry was posted on lunedì, ottobre 16th, 2017 at 09:34 and is filed under Link Utili, News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.