PER FAVORE Disattiva Ad Block! :)

La pubblicità presente su questo sito ci permette di offrirti i suoi contenuti GRATUITAMENTE.



PER FAVORE disabilita AdBlock per questo sito,
GRAZIE! :)


OK

Poker online: in Italia +123% a marzo 2020

Condividi questa notizia:
Review of:

Reviewed by:
Rating:
5
On 6 Aprile 2020
Last modified:6 Aprile 2020

Summary:

Poker online: in Italia è boom di giocate a causa del Coronavirus.

Da quasi un mese, tutti gli italiani sono costretti a restare in casa e possono uscire solo per comprovata necessità. Stessa sorte tocca a quasi metà della popolazione mondiale, a causa del Coronavirus.
In Italia sono state sospese tutte le attività produttive di non primaria necessità. Questo genera crisi a cascata nei settori di non primaria necessita, tra cui anche sport e di conseguenza bookmakers. Si è arrivati, per esempio, allo stop senza precedenti di Lotto e Superenalotto. I bookmaker accusano il colpo per lo stop allo sport a tutti i livelli. I più “accaniti” scommettitori si accontentano di quel poco che offrono le lavagne dei bookmaker (nei giorni scorsi è stato registrato un insolito boom di scommesse sul calcio bielorusso, prima che anche la Bielorussia dichiarasse lockdown).
In tempo di Coronavirus, nel settore del betting sembra resistere il gioco online. I principali operatori di gioco in Italia segnalano un forte incremento sul poker online, con ben 16,1 di euro incassati a marzo 2020. L’incremento è del +123% rispetto allo stesso mese del 2019.
Nel mercato del poker online in Italia, il principale operatore è POKERSTARS.

Non solo poker online: in tempo di Coronavirus cresce anche il casinò online

In tempo di Coronavirus cresce anche il casinò online
, con un +29%.
Ricordiamo che, al momento, in Italia è ancora possibile giocare online a: 10 e Lotto, MillionDay, Win For Life, VinciCasa e scommesse virtuali.

(Fonti e approfondimenti: Facebook – Pagina ufficiale statistiche-lotto.it)

This entry was posted on lunedì, Aprile 6th, 2020 at 09:27 and is filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.