Disattiva Ad Block!

La pubblicità presente su questo sito ci permette di offrirti i suoi contenuti GRATUITAMENTE.



PER FAVORE disabilita AdBlock per questo sito,
GRAZIE! :)


OK
Review of:

Reviewed by:
Rating:
5
On 8 Agosto 2019
Last modified:8 Agosto 2019

Summary:

Una vincita al gioco porta ad essere più povero di prima, in 9 casi su 10.

Chi vince una lotteria tornerà ad essere più povero di prima nel giro di poco tempo.
A confermarlo è un recente studio, che ha evidenziato come nell’87% dei casi grosse vincite di denaro ri-portano alla povertà nel giro di poco tempo. Circa 9 persone su 10, diventate milionarie al gioco, perdono tutta (o quasi tutta) la fortuna in, mediamente, 2 anni.
Un esempio per tutti è quello di Michael Carrol, tornato alla “povertà” dopo aver vinto ben 11 milioni di euro.

I tre fattori che portano un vincitore di lotteria ad essere più povero di prima

A confermare che chi diventa ricco da un giorno all’altro grazie al gioco è “destinato” ad essere più povero di prima ci sono studi scientifici.
Ed ecco quali sono i principali tre fattori alla base di questo fenomeno:
– “Soldi facili“: la nostra mente distingue tra i soldi guadagnati col “sudore della fronte” e i guadagni piovuti dal cielo. I primi sono da spendere in modo oculato. I guadagni facili, invece, possono essere usati per investimenti folli, acquisti pazzi e spese illogiche. Ciò porta, inevitabilmente, all’esaurimento di vincite da gioco in poco tempo.
– “Ottimismo irrealistico” (concetto teorizzato dal premio Nobel Daniel Kahnemann): i vincitori di una lotteria si convincano automaticamente (e imprudentemente) di essere consacrati alla prosperità perpetua. Essi agiscono di conseguenza, dilapidando senza sosta e senza prospettiva tutti i soldi vinti.
– “Senso di colpa“: in genere la ricchezza è desiderata ma anche, da un punto di vista etico, condannata. E’ ciò che maggiormente spinge ad elargire grosse somme ad amici, parenti e conoscenti. I soldi vinti al gioco, poi, hanno inevitabilmente una connotazione amorale, che accentua il senso di colpa.
Quindi, prima di desiderare il jackpot del Superenalotto da 200 milioni di euro è bene pensare alle possibili conseguenze. … fosse questo l’unico problema! ^_^

(Fonti e approfondimenti: Facebook – Pagina ufficiale statistiche-lotto.it)

Comments

comments

This entry was posted on giovedì, Agosto 8th, 2019 at 09:13 and is filed under Link Utili. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.