Disattiva Ad Block!

La pubblicità presente su questo sito ci permette di offrirti i suoi contenuti GRATUITAMENTE.



PER FAVORE disabilita AdBlock per questo sito,
GRAZIE! :)


OK
Review of:

Reviewed by:
Rating:
5
On 25 Marzo 2017
Last modified:25 Marzo 2017

Summary:

Ora legale, lancette avanti di un'ora: i numeri della Smorfia da giocare al Lotto

Come ogni anno, a fine marzo ritorna l’ora legale.
Per gli amanti del Gioco del Lotto, ecco una cinquina legata all’evento ricavata attraverso la Smorfia: 1 – 7 – 15 – 48 – 84.
Questi sono i significati associati a ciascun numero:
– 1: l’ora legale ci “sottrae” un’ora di sonno.
– 7: numero di mesi in cui vige l’ora legale.
– 15: il numero della Pasqua, visto che siamo in Quaresima e in genere il cambio dell’ora coincide con il periodo di Pasqua.
– 48: il numero che indica le lancette che dovranno essere spostate sui nostri orologi.
– 84: nel 1784 lo scienziato Benjamin Franklin fu il primo a pensare all’ora legale per risparmiare energia nei mesi estivi.

L’Ora legale in Italia e nel mondo

Spostando le lancette dell’orologio in avanti di un’ora, nel giorno di passaggio all’ora legale si dorme un’ora in meno. Ma per sette mesi si risparmia energia, con un’ora di luce in più.

L’ora legale è stata introdotta per la prima volta in Italia nel 1916, è stata adottata in via definitiva solo nel 1966.

Nei paesi dell’Unione europea e in Svizzera, l’ora legale inizia sempre l’ultima domenica di marzo e dura fino all’ultima domenica di ottobre.

In generale, i Paesi della fascia tropicale non adottano l’ora legale per gli scarsi benefici che deriverebbero dal cambio dell’ora.
Anche in Africa l’ora legale è scarsamente usata.
Nell’emisfero australe, essendo le stagioni invertite rispetto all’emisfero boreale, anche l’ora legale segue un calendario invertito.

(Fonti e Approfondimenti: Facebook – Pagina ufficiale statistiche-lotto.it)

Comments

comments

This entry was posted on sabato, Marzo 25th, 2017 at 00:07 and is filed under Link Utili, News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.