PER FAVORE Disattiva Ad Block! :)

La pubblicità presente su questo sito ci permette di offrirti i suoi contenuti GRATUITAMENTE.



PER FAVORE disabilita AdBlock per questo sito,
GRAZIE! :)


OK
Review of:

Reviewed by:
Rating:
5
On 27 Ottobre 2020
Last modified:27 Ottobre 2020

Summary:

Raymond Lillington: vincitore per due volte al Lotto 6/49 canadese.

Se pensate che sia impossibile vincere alla Lotteria, questa notizia fa per voi. In Nuova Scozia (Canada) c’è un uomo superfortunato.
Raymond Lillington ha vinto 17,4 milioni di dollari canadesi, pari a circa 11 milioni di euro al Lotto 6/49. «Non può essere vero – ha dichiarato il milionario scommettitore – . È impossibile. È incredibile». E in effetti qualcosa di incredibile, anche se non impossibile, c’è. Lillington è uno dei pochi superfortunati giocatori che può raccontare di aver realizzato una vincita multipla

La precedente vincita di Raymond Lillington

La prima vincita di Raymond Lillington risale al 2013, quando vinse 3,2 milioni di dollari canadesi. Anche allora la vincita, equivalente a circa 2 milioni di euro, arrivò al Lotto 6/49. In totale le due vincite ammontano a oltre 20 milioni di dollari…
C’è da dire che le due vincite sono finite in buone mani: l’uomo ha raccontato che spenderà i soldi della vincita anche per beneficenza. Lillington, in particolare, vuole aiutare gli ospedali e i negozi locali, che hanno bisogno di aiuto finanziario in questo periodo di pandemia.
Il signor Raymond ha fatto sapere anche che continuerà a giocare alla Lotteria: «se vuoi avere la possibilità di vincere, non puoi esimerti dal comprare un biglietto». D’altronde si dice che la fortuna non sorrida due volte alla stessa persona, ma un noto proverbio dice anche che non c’è due senza tre! ^_^

(Fonti e approfondimenti: Facebook – Pagina ufficiale statistiche-lotto.it)

This entry was posted on martedì, Ottobre 27th, 2020 at 09:26 and is filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed.You can leave a response, or trackback from your own site.