Review of:

Reviewed by:
Rating:
5
On 6 gennaio 2018
Last modified:6 gennaio 2018

Summary:

Vincite mai reclamate alla Lotteria Italia

L’Epifania tutte le feste le porta via“, dice un famoso detto. Ma oggi, 6 gennaio 2018, giorno dell’Epifania, è il giorno tanto atteso da molti italiani per le estrazioni dei premi della Lotteria Italia 2017. E più di qualcuno potrebbe festeggiare una vincita che può cambiare la vita. Il più fortunato intascherà il primo premio, da 5 milioni di euro.
Ma in tutta la storia della Lotteria Italia c’è una pioggia di milioni mai reclamati. Secondo i dati forniti dagli organizzatori del concorso, dal 2002 ad oggi non sono stati mai reclamati ben 27 milioni di euro. Milioni che non potranno mai più essere reclamati, considerando il limite di 180 giorni dalle estrazioni per poter intascare la vincita.
Quindi, se avete acquistato un biglietto, controllate attentamente l’esito delle estrazioni. Buona Fortuna a tutti!

Intanto, per gli appassionati dei classici giochi Lotto e Superenalotto, ricordiamo che le estrazioni dell’Epifania sono state posticipate all’8 gennaio.

Vincite mai reclamate, nell’edizione 2008/2009 non fu mai ritirato il primo premio, da 5 milioni di euro!

Il caso più eclatante di premi vinti e mai reclamati alla Lotteria Italia è quello dell’edizione 2008/2009. In quell’occasione non fu mai reclamato il primo premio, quello da 5 milioni di euro. Il fortunato biglietto fu venduto a Roma.

Ed ora una piccola curiosità: complessivamente negli ultimi 10 anni (edizioni della Lotteria Italia dal 2007 al 2016), su un totale di circa 120 milioni di premi di prima categoria, oltre 30,7 milioni sono stati assegnati grazie a biglietti venduti in Autostrada.

(Fonti e Approfondimenti: Facebook – Pagina ufficiale statistiche-lotto.it)

Comments

comments

This entry was posted on sabato, gennaio 6th, 2018 at 14:51 and is filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

 
 

Switch to our mobile site