Guadagnare online, Matched Betting. una tecnica legale e sicura al 100%.

il matched betting è una tecnica che permette di guadagnare online, in maniera sicura e garantita.
Questa tecnica esiste già da molto tempo, anche se non è molto diffusa in Italia. Sta diventando sempre più di moda negli ultimi tempi al grande pubblico, mentre prima era praticata solo dagli scommettitori esperti.
Il matched betting costituisce una fonte di guadagno sicura e legale, in quanto si basa su di un sistema matematico che sfrutta i vari bonus messi a disposizione dai bookmaker. I bonus su cui si basa la tecnica non sono solo quelli di benvenuto, ma anche quelli ricorrenti e personalizzati.
E’ bene precisare da subito che con questa tecnica non si diventa milionari, ma certamente si può arrotondare uno stipendio. Secondo coloro che hanno provato il matched betting, all’inizio si può arrivare a guadagnare fino a 2000 euro/mese con un investimento di 300 euro. Successivamente a regime si può arrivare a 300€/400€, in quanto i bonus iniziano a calare.

Matched Betting, un esempio pratico

La tecnica del Matched Betting è semplice: bisogna piazzare due scommesse “contrarie”, cioè su due eventi opposti. Questo garantisce la vincita matematica attraverso una delle due scommesse “contrarie” e di conseguenza, di raggiungere l’obiettivo necessario per sbloccare il bonus. Se poi si vuole ottenere il massimo profitto si deve minimizzare la perdita, calcolando con la massima precisione possibile le quote da giocare.
Entrando più nel dettaglio, ad esempio, poniamo il caso che su un determinato sito vengono offerti 100€ di bonus su 100€ di investimento iniziale. Per sbloccare il bonus e poterlo prelevare (convertendolo in denaro “vero”) senza rischiare, come detto bisogna piazzare la prima scommessa e poi effettuare quella contraria su un’altra piattaforma che offre anch’essa un bonus cercando di generare la perdita minima possibile. Questa tecnica in gergo è nota anche con il termine “bancare”.
Il matched betting è una tecnica legale al 100% riconosciuta dall’ADM. E anche i requisiti non sono particolarmente stringenti:
– possedere una connessione a internet;
– possedere un computer
– essere residenti in Italia
– avere più di 18 anni.
È fortemente sconsigliato usare stratagemmi truffaldini per creare account o piazzare scommesse, come l’utilizzo di carte di credito e account Paypal di amici e/o parenti per iscriversi ai siti di betting. A parte questo, sorge spontanea una domanda: perchè le agenzie di scommesse non cercano di contrastare chi pratica questa tecnica? La risposta sta nella piccola percentuale di scommettitori che praticano il matched betting rispetto al grandissimo numero di giocatori d’azzardo che utilizzano le piattaforme online. Certamente esiste anche la possibilità che la piattaforma cancelli l’account di un matched better che fa attività sospette, ma con semplici tecniche si può “dissimulare” la propria attività, per esempio investendo parte dei guadagni in scommesse “reali”, tipiche di un utente “normale”.

(Fonti e approfondimenti: Facebook – Pagina ufficiale statistiche-lotto.it)

This entry was posted on lunedì, Dicembre 21st, 2020 at 13:00 and is filed under Link Utili. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.