Disattiva Ad Block!

La pubblicità presente su questo sito ci permette di offrirti i suoi contenuti GRATUITAMENTE.



PER FAVORE disabilita AdBlock per questo sito,
GRAZIE! :)


OK
Review of:

Reviewed by:
Rating:
5
On 17 Ottobre 2019
Last modified:18 Ottobre 2019

Summary:

Milano, Superenalotto: vinti con 5+1 872mila euro, NON RECLAMATI!

A Milano ci sono 872mila euro NON RECLAMATI, derivanti da una vincita con 5+1” al Superenalotto. Ma ormai restano pochi giorni per presentarsi all’incasso. Se nessuno presenterà il biglietto originale che certifica la vincita entro il 28 ottobre 2019, quei soldi finiranno direttamente nelle casse dello Stato. Il fatto che stia per scadere il termine ultimo per reclamare la vincita fa pensare che probabilmente il vincitore non si sia accorto della grossa vincita realizzata.
Alcuni giorni fa, dopo quasi due mesi(!), il vincitore di Lodi ha reclamato la vincita record al Superenalotto da 209 milioni.
Ma per la vincita da 872mila euro NON RECLAMATI a Milano ormai stanno per “scadere” i tassativi 90 giorni previsti dal regolamento per reclamare una vincita

La giocata al Superenalotto degli 872mila euro non reclamati

Ormai è una corsa contro il tempo per incassare gli 872mila euro non reclamati a Milano, derivanti da un “5+1” al Superenalotto.
Come sempre Sisal pubblica alcuni dati che possano far capire al vincitore distratto di essere il possibile vincitore.
Il giocatore ha convalidato la giocata presso l’Alby Bar Tabacchi, di via Antonio Oroboni, 13, a Milano. L’uomo (o la donna) ha effettuato una giocata quick pick da 1,00€, nella mattinata del 30 luglio, giorno di estrazioni. La vincita è relativa alle estrazioni del Superenalotto del concorso n. 91. La sestina vincente del Superenalotto di martedì 30 luglio 2019 è stata: 6, 8, 16, 42, 84, 87 Jolly 62, SuperStar 12.

(Fonti e approfondimenti: Facebook – Pagina ufficiale statistiche-lotto.it)

Comments

comments

This entry was posted on giovedì, Ottobre 17th, 2019 at 08:07 and is filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.