Disattiva Ad Block!

La pubblicità presente su questo sito ci permette di offrirti i suoi contenuti GRATUITAMENTE.



PER FAVORE disabilita AdBlock per questo sito,
GRAZIE! :)


OK
Review of:

Reviewed by:
Rating:
5
On 30 Giugno 2020
Last modified:30 Giugno 2020

Summary:

Rionero in Vulture (PZ), vincita record da 33 milioni di euro a Eurojackpot.

Un anonimo giocatore di Rionero in Vulture (PZ) ha centrato l’Eurojackpot, portandosi a casa l’astronomica cifra di 33.290.606,90 euro. La vincita è stata realizzata il 29 maggio 2020.
La schedina vincente è stata convalidata presso la ricevitoria tabaccheria Archetti, nei pressi del Crob. Possibile che il vincitore sia parente di uno dei pazienti ricoverati nella struttura, che arrivano da tutta la Basilicata.
L’Eurojackpot è il primo gioco al quale partecipano ben 18 Paesi europei. Oltre all’Italia, le nazioni in cui è possibile giocare a EuroJackpot sono: Olanda, Danimarca, Germania, Finlandia, Slovenia, Estonia, Spagna, Svezia, Norvegia, Croazia, Islanda, Lettonia, Lituania, Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia.
Quella di Rionero in Vulture è la seconda vincita di prima categoria dell’Eurojackpot che finisce in Italia. La prima, da 15 milioni di euro, fu realizzata a Carate Brianza (MB) il 16 agosto 2013.

La vincita di Rionero in Vulture da 33 milioni di euro: la più alta mai registrata in Basilicata

In Basilicata, prima della vincita di Rionero in vulture a Eurojackpot, non si era mai vista una vincita di tale portata. Il record precedente fu realizzato nel 2000, quando un anonimo giocatore centrò un 6 al Superenalotto da 1.700.000 euro.
L’ultima vincita milionaria in regione è datata novembre 2019, quando un potentino centro la cinquina da 1 milione di euro al Million Day.
Un recente studio evidenzia come il popolo lucano, e in particolare gli anziani, siano avvezzi al gioco d’azzardo.

(Fonti e approfondimenti: Facebook – Pagina ufficiale statistiche-lotto.it)

Comments

comments

This entry was posted on martedì, Giugno 30th, 2020 at 16:26 and is filed under News. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.